.

Nuvap N1 e N1R



                           Nuvap N1 e N1R

 

Nuvap N1 è il dispositivo innovativo per il monitoraggio
della qualità ambientali in cui viviamo.

Grazie ai sensori di cui è dotato, Nuvap N1 è in grado di rilevare fino a 24 diversi parametri:

Campi elettromagnetici ad alta e
bassa frequenza

• Gas radon (Versione N1R)
• Radiazioni nucleari ionizzanti
• Reti Wi-Fi
• Metano (CH4)
• Fumo/presenza incendi
• Qualità dell’aria (H2, LPG, Alcohol,
NH3, Etanolo, Toluene, CO)
• Qualità dell’acqua: Cloro, durezza,
alcalinità, Ph, nitriti e nitrati
(con kit esterno per l’analisi dell’acqua)
• Polveri sottili
• Temperatura
• Umidità

acquistabile sul sito Nuvap

CODICE SCONTO € 30  NVPETX17

 

Nuvap N1 e N1R (con sensore Gas Radon)
è consultabile mediante App per Android, Apple, Windows mobile e via browser.

Nuvap è collegato in Wi-Fi ma trasmette i dati solo ogni 15 minuti e per pochi secondi. Non è quindi una fonte di elettrosmog in quanto si auto inquinerebbe.

Per i dettagli tecnici consulta www.nupav.com
ed il manuale d' uso.

Di seguito gli screenshot commentati dei vari parametri ambientali misurati da Nuvap e loro interpretazione.

Gli allarmi sono vocali e trasmessi mediante l' app.

Clicca sulle immagini per ingrandirle.

NUVAP

STATO GENERALE

Dopo il login con email e password si apre questa schermata che riassume lo stato generale dell' ambiente.

9,2 su 10  indica che nessuno dei sensori ha rilevato della anomalie ed è nella zona verde della scala dei valori. Con valori inferiori a 6 Il giallo ed il rosso indicano preallarme ed allarme.

Cliccando si apre una tabella con lo storico giornaliero, settimanale e mensile.

 

PRIMO MENU'

Scorrendo verso il basso appare il primo menù mostrando i valori di:

- Elettrosmog in alta e bassa frequenza

- Numero di reti Wifi

- Rumore

- Radiazioni ionizzanti

Cliccando si aprirà una schermata con i dettagli storici dei vari inquinanti evidenziabili per giorni, settimane e mesi.

 

 

SECONDO MENU'

Scorrendo ancora verso il basso appare il secondo menù mostrando i valori di:

- Qualità dell' aria

- Gas metano

- Qualità dell' acqua

Cliccando si aprirà una schermata con i dettagli storici dei vari inquinanti evidenziabili per giorni, settimane e mesi.

 

ALTA FREQUENZA

In questa schermata possiamo vedere lo storico giornaliero, settimanale o mensile delle emissioni ad alta frequenza (ripetitori telefonia, FM, Tv, wifi, cordless etc.)
Nel grafico leggiamo un valore di 0,2 Volt/metro di media, in verde chiaro i valori di picco. Il valore di attenzione è 3 V/m e l' allarme scatta a 6 V/m.

BASSA FREQUENZA

In questa schermata possiamo vedere lo storico giornaliero, settimanale o mensile delle emissioni a bassa frequenza 50 Hz (elettrodotti, cabine di trasformazione, elettrodomestici etc.) Nel grafico leggiamo un valore di 168,19 nanoTesla che corrispondono a 0,168 microTesla (µT). Il valore di attenzione è 3 µT e l' allarme scatta a 10 µT. Anche qui vediamo la media ed i valori di picco.

NUMERO DI RETI WI-FI

Qui possiamo vedere il numero di connessioni wifi presenti. Vengono evidenziate solo i router molto vicini e con un segnale forte.

RUMORE

Il livello di rumore ambientale

espresso in dB.

GAS RADON

Presenza di Gas Radon

espressa in Bequerel/mcubo

RADIOATTIVITA'

Radioattività ambientale

espressa in µSv/h, micro Sievert/ora.

TEMPERATURA

Grafico storico della temperatura.

UMIDITA'

Grafico storico dell' umidità.

INQUINAMENTO DELL' ARIA

Grafico storico dell' inquinamento dell' aria.

FUMO PARTICOLATO

Grafico storico di fumi e particolati.

Notate il picco di preallarme al centro del grafico.

METANO

Presenza di Gas Metano

espresso in ppm, parti per milioni.


QUALITA' DELL' ACQUA

Vengono fornite due provette e delle strisce sensibili ai vari inquinanti. Dopo avere immerso per pochi secondi le strisce nell' acqua da esaminare si riportano nella app i colori più simili trovati sulla striscia e l' applicazione fornirà il responso.

 

 

ALLARMI

Questo è lo storico degli allarmi con data ed ora.

L' allarme per fumo e particolato del 25/07 è preoccupante, potrebbe essere un inizio di incendio, mentre gli allarmi per la temperatura sono normali in piena estate.